menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuta visita perché obiettore, per l'ospedale è interruzione di pubblico servizio

La direzione sanitaria del San Martino Ist ha segnalato alla procura per interruzione di pubblico servizio il medico obiettore, che il giorno prima di Pasqua si era rifiutato di visitare una ragazza durante le fasi d'interruzione della gravidanza

Il giorno prima di Pasqua si era rifiutato, in quanto obiettore, di visitare una ragazza durante le fasi d'interruzione della gravidanza con la pillola abortiva RU486. La vicenda aveva suscitato molto scalpore tanto da finire sul tavolo del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin.

Subito l'ospedale San Martino si era scusato per l'accaduto, impegnandosi a fare in modo che episodi del genere non si ripetessero. Ma, forse per anticipare eventuali iniziative legali da parte della paziente, la direttore sanitario del San Martino Ist ha segnalato alla procura il medico obiettore per interruzione di pubblico servizio.

Secondo quanto riferito dal ginecologo, uno dei due primari del reparto era stato informato la mattina stessa della situazione venutasi a creare in corsia. A quel punto lo specialista avrebbe avvisato l'altro primario. Ma solo con l'arrivo della polizia, chiamata dalla 19enne, era finalmente arrivato un medico non obiettore, disponibile a visitarla.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento