menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maturità 2012: seconda prova, ecco com'è andata

Giovedì 21 giugno, secondo giorno di esami in tutta Italia. Ci siamo recati al Liceo Scientifico Luigi Lanfranconi per raccogliere a caldo le impressioni dopo la prova di matematica che per gli studenti è stata più facile del previsto

Secondo giorno di esami per i maturandi del 2012. Per la prova d’italiano avevamo fatto visita ai giovani del Liceo Fermi, oggi, giovedì 21 giugno, ci siamo recati invece al Liceo Scientifico Luigi Lanfranconi, di Genova Voltri, per intervistare a caldo i primi studenti usciti dalla scuola al termine della seconda prova, la temutissima matematica.

In generale grande soddisfazione ed entusiasmo e il pensiero comune che quest’anno sia stata “più facile del previsto”. Meglio anche l’esperimento delle tracce via web, il ritardo c’è stato, ma inferiore rispetto a quello di ieri, quando i titoli dei temi erano arrivati quasi un’ora dopo l’orario prestabilito. La grande paura per matematica quindi è passata, ma niente riposo per gli studenti del Lanfranconi, lunedì c’è la cosiddetta “terza prova” e già da questo pomeriggio c’è da rimettersi sui libri.

A tempi di record esce Roberto: «Spero sia andato bene, ma devo dire che era più facile rispetto a quelli degli anni scorsi. Sono riuscito a finirlo, a parte l’ultimo punto del problema. Rispetto a ieri abbiamo avuto un solo quarto d’ora di ritardo, segno che anche la trasmissione via web è stata più efficiente. Riposo? Non scherziamo, oggi devo studiare, lunedì c’è la terza prova».

Poco dopo si presenta ai nostri microfoni Riccardo: «Non era poi così difficile e sono riuscito a finirlo a tutto. E’ stato molto più semplice rispetto alla simulazione. Oggi purtroppo non mi posso permettere pause, ci si rimette sotto a studiare, soprattutto storia e filosofia».

La prima ragazza a uscire dalla scuola è Lucia: «Sono riuscita a finirlo, è andata abbastanza bene. E’ stato più semplice del previsto, la simulazione per esempio era più complicata. Sorprese? Fortunatamente no».

Dello stesso avviso Giovanni: «Bene dai, abbastanza bene. Più o meno è stato uguale alla simulazione, nulla di sorprendente, eravamo preparati. Ansia? No no, ero tranquillo, ora però non mi posso riposare, bisogna subito mettersi a studiare per la terza prova».

Dopo Giovanni, esce il primo gruppetto dal Lanfranconi, Alessandro e Lorenzo si soffermano con noi: «Più semplice? Diciamo di sì. Ci siamo già confrontati su 3 quesiti e tutti l’abbiamo fatto uguale ed è una buona notizia. Forse il problema non era semplicissimo. Ora bisogna rimettersi a studiare - chiude Alessandro-, non ci sono pause. Cosa temo? Filosofia».

Infine Silvia, anche lei apparsa visibilmente soddisfatta per la prova: «E’ andata bene, non era difficile, pensavo peggio sinceramente. Sono riuscita a fare tutto, qualche quesito era complicato, ma potendo scegliere ovviamente li si scarta. Meglio anche l’esperimento tracce via web, il ritardo oggi è stato di un solo quarto d’ora. Riposo? No no, oggi si studia».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento