Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

È morto Massimo Cappanera, Cgil: "Compagno sensibile, attento e preparato"

Ha iniziato il suo percorso lavorativo in Poste presso il Centro smistamento pacchi di Terralba, per poi ricoprire diversi ruoli all'interno del sindacato

Addio a Massimo Cappanera, sindacalista della Cgil. "Le Segreterie Genova e Liguria - scrive il sindacato in un post - e tutte le compagne e i compagni della Cgil ricordano le sue qualità umane prima ancora di quelle politiche e sindacali. Uomo dotato di infinita sensibilità, sempre attento ai bisogni degli altri e dotato di grande professionalità, Cappanera ha ricoperto nel tempo incarichi di responsabilità e il suo impegno e sostegno alla Cgil non è mai venuto meno".

Massimo Cappanera ha iniziato il suo percorso lavorativo in Poste presso il Centro smistamento pacchi di Terralba. Da subito diventa delegato sindacale della Cgil e componente del direttivo della categoria dei postelegrafonici. In sindacato si occupa del settore industriale, seguendo le cartiere, l'emittenza i teatri ecc.

Dopo diversi anni lascia la categoria d'origine per entrare in quella dei metalmeccanici e infine diventa responsabile per Cgil Liguria del settore artigianato, bilateralità, mercato del lavoro, salute e sicurezza. Ha ricoperto l'incarico di vice presidente Eblig, ente bilaterale dell'artigianato Liguria.

Tra i tanti incarichi ricoperti per la Cgil, è stato anche consigliere di amministrazione di Fondimpresa Liguria. "La Cgil ricorda Massimo con affetto e stima e porge le proprie sentite condoglianze alla famiglia, agli amici e a tutti quanti lo hanno conosciuto", conclude il sindacato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morto Massimo Cappanera, Cgil: "Compagno sensibile, attento e preparato"
GenovaToday è in caricamento