rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Morte di Martina Rossi, oggi la sentenza d'appello

Il procuratore generale ha chiesto una pena a 3 anni di reclusione. Alla sbarra ci sono Luca Vanneschi e Alessandro Albertoni, i due giovani dalla cui camera precipitò la ventenne

I genitori di Martina Rossi, la 20enne ligure che il 3 agosto del 2011 precipitò dal balcone di un hotel di Palma di Maiorca, sono oggi a Firenze dove in giornata è attesa la sentenza per Luca Vanneschi e Alessandro Albertoni. Secondo l'accusa, la giovane stava scappando da un tentativo di stupro quando avvenne la caduta fatale dal balcone della camera dei due giovani, la numero 609 dell'hotel Santa Ana. 

Il processo si sarebbe dovuto concludere lo scorso 11 marzo, ma l'emergenza Covid ha allungato ulteriormente i tempi di attesa. I due ragazzi sono accusati di tentata violenza sessuale di gruppo, mentre è andato in prescrizione lo scorso novembre l'altro reato che veniva loro imputato, ovvero quello di morte in conseguenza di altro reato (per il quale in primo grado erano stati condannati ad altri tre anni). 

Il procuratore generale, Luciana Singlitico, nell'udienza dello scorso 17 febbraio ha chiesto una pena a 3 anni di reclusione, di fatto proponendo di confermare la sentenza già pronunciata dal Tribunale di Arezzo il 14 dicembre del 2018. I legali dei due giovani hanno invece chiesto l'assoluzione e la riapertura dell'istruttoria. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte di Martina Rossi, oggi la sentenza d'appello

GenovaToday è in caricamento