Cronaca

Sbarcano in porto con 734 chilogrammi di hashish, arrestati due trafficanti

Dopo aver fermato una coppia, proveniente dal Marocco, i finanzieri sono risaliti ai destinatari del carico di droga. I due sono stati arrestati

I finanzieri del comando provinciale di Genova, nell'ambito dell'operazione denominata 'Caddy', hanno arrestato due soggetti, di cui uno di nazionalità marocchina, residente a Busto Arsizio, e un italiano, residente a Gambolò (provincia di Pavia), per traffico internazionale di stupefacenti.

Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica, Alberto Lari, hanno permesso di accertare che i soggetti arrestati erano coinvolti, a vario titolo, nell'acquisto e importazione di stupefacenti dal Marocco verso l'Italia, con l'aggravante della ingente quantità.

L'inchiesta ha preso il via in seguito al sequestro, lo scorso 7 gennaio, di un carico di 734 chilogrammi di hashish nel porto di Genova, trasportato da una coppia vigevanese a bordo di un Volkswagen Caddy. La coppia pavese, arrestata in flagranza di reato, si era recata in Marocco per conto dell'organizzazione criminale in qualità di 'corrieri', al fine di trasportare materialmente lo stupefacente dal paese nordafricano, dove viene prodotto, a Genova.

La droga destinata al Nord-Italia, se spacciata, avrebbe fruttato ai trafficanti oltre 5 milioni di euro. Gli arrestati sono stati trasferiti rispettivamente nei carceri di Busto Arsizio e Pavia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbarcano in porto con 734 chilogrammi di hashish, arrestati due trafficanti

GenovaToday è in caricamento