menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiavari: marocchino massacrato, vendetta di 3 italiani

Aggressione a sfondo razziale a Cicagna, nell'entroterra chiavarese. Un marocchino è stato massacrato con coltelli e cacciaviti. La vittima assicura: «Sono stati degli italiani»

ChiavariInseguito e aggredito con coltelli e cacciavite. E’ successo domenica sera nell’entroterra di Chiavari, a Verzi di Lorsica, nel comune di Cicagna, dove un marocchino è stato pestato da tre italiani. Gli aggressori hanno lasciato al migrante, 34 anni, il telefono e il portafogli.

Un episodio preoccupante, perché ha tutti i connotati della “vendetta razziale”, visto che l’aggressione non ha avuto alcun scopo di rapina. Il marocchino si trova ora ricoverato in prognosi riservata, violenti i colpi subiti al cranio, preso a calci e pugni e un pericolosissimo colpo con il cacciavite.

L’uomo ha piccoli precedenti per furto, in una zona martoriata da furti in appartamento come quella di Chiavari. Secondo i carabinieri alcuni cittadini avrebbero potuto volere “farsi giustizia da soli” oppure alla base di tutto potrebbe esserci un regolamento di conti fra bande.

Tutte da verificare infatti le parole della vittima che ha subito etichettato gli aggressori come “italiani”, i carabinieri stanno lavorando a questo per confermare o meno la versione del trentaquattrenne e trovare i responsabili dell'aggressione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento