Cronaca Bolzaneto / Via Felice Maritano

Accoltellamento a Begato, quarantenne in prognosi riservata

Secondo quanto ricostruito finora dalla polizia, il 43enne avrebbe aggredito la moglie del tunisino e questi, dopo aver preso un coltello, nascosto all'interno di un'auto parcheggiata nella via, ha colpito l'italiano con un fendente alla schiena

Un uomo, nato nel 1974, si trova ricoverato in prognosi riservata all'ospedale Villa Scassi dopo aver ricevuto una coltellata da un 38enne di origini tunisine. Quest'ultimo è stato rintracciato dalla polizia, arrestato e ristretto nel carcere di Marassi.

L'aggressione è avvenuta in via Maritano a Begato intorno alle 22 di sabato 20 maggio 2017. Secondo quanto ricostruito finora dalla polizia, il 43enne avrebbe aggredito la moglie del tunisino e questi, dopo aver preso un coltello, nascosto all'interno di un'auto parcheggiata nella via, ha colpito l'italiano con un fendente alla schiena, poco sopra i glutei.

Il 38enne è stato soccorso dalla Croce Rosa Rivarolese e trasportato al pronto soccorso in codice rosso. L'aggressione ha richiamato sul posto una decina di persone, accorse per capire cosa stava succedendo. I due contendenti risiedono entrambi nella via e tutti e due hanno precedenti penali.

Il 43enne è stato operato e, nonostante la prognosi resti al momento riservata, le sue condizioni sembrano in lento miglioramento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellamento a Begato, quarantenne in prognosi riservata

GenovaToday è in caricamento