menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prof di lettere 96enne muore e lascia 25 milioni in beneficenza

L'eredità di Marisa Cavanna a ospedali, onlus e associazioni genovesi

All'apertura del testamento anche il notaio deve aver strabuzzato gli occhi: 25 millioni lasciati in beneficenza.

È questa l'ultima volontà di un professoressa di lettere genovese scomparsa lo scorso dicembre all'età di 96 anni.

Marisa Cavanna ha lasciato una consistente parte del suo patrimonio ad ospedali e onlus, molti sul territorio genovese, come l'ospedale Gaslini, il Galliera, cui va anche una prestigiosa villa. Senza figli ed eredi, come riporta Ansa, non si era mai sposata e, anche per l'età, viveva da ultimo ritirata nella sua villa ad Albaro. 

Ben cinque su otto dei beneficiari dell'eredità Cavanna, si parla di circa 25 milioni di euro sui 40 complessivi, sono istituzioni, associazioni o onlus. Andranno dunque circa 5 milioni di euro di beni mobili al Galliera, assieme ai ricavi della vendita al miglior offerente del prestigioso edificio in via Giordano Bruno a Genova.

Tutti gli arredi vengono invece lasciati al Don Orione di Genova, che riceve un altro ottavo del patrimonio Cavanna in titoli e contanti (per 5 milioni circa). Altri 5 milioni vanno all'ospedale pediatrico Gaslini di Genova e 5 ancora all'Associazione italiana per la ricerca sul Cancro. Quasi altri 4 milioni (12/13) sono poi ripartiti tra: Amnesty International, Amici senza frontiere, Save the Children, Fondazione Don Carlo Gnocchi, Associazione italiana Amici di Roul Follereau, Lega del Filo d'oro, Suore missionarie della carità opera Madre Teresa di Calcutta, Piccole suore dei poveri, Fondazione Opera S. Francesco dei Poveri, Associazioni Missioni Don Bosco e Opera d'Assistenza 'Progetto sorriso nel mondo'. 
   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Coronavirus

Ristorante aperto: «Siamo una mensa», ma scattano le multe

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento