menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carabiniere ucciso a Roma, un minuto di silenzio in consiglio comunale

Il tributo a Palazzo Tursi durante la seduta di martedì 30 luglio. Il presidente Piana: «Alla sua famiglia, alla sua comunità e alla moglie le condoglianze di tutto il consiglio»

Anche il Comune di Genova ha voluto rendere omaggio a Mario Cerciello Rega, il vicebrigadiere dei carabinieri ucciso a Roma lo scorso giovedì notte a Roma da un giovane americano (arrestato insieme a un amico) durante un controllo in borghese organizzato per aiutare un uomo che aveva denunciato di essere stato derubato dello zaino.

Nel corso della seduta del consiglio comunale di martedì 30 luglio, il presidente Alessio Piana ha chiesto di osservare un minuto di silenzio in memoria di Cerciello Rega, 35 anni, originario di Somma Vesuviana e in servizio nella stazione di Campo de' Fiori di piazza Farnese, ricordando che «era un fedele servitore dello Stato, un ragazzo caduto per tutelare la sicurezza dei cittadini, e il nostro pensiero in questa dolorosa occasione va a tutti coloro che hanno sacrificato la loro vita per garantire il rispetto dei diritti e dell'ordine pubblico».

«Come ricordato anche durante i funerali - ha concluso Piana prima di rispettare il minuto di silenzio - Mario era anche un uomo buono e generoso, sposato da un mese con Rosa Maria, e aveva dinnanzi una vita intera, cosa che rende ancora più inaccettabile quanto accaduto. Alla sua famiglia, alla sua comunità e soprattutto a suo moglie vanno le condoglianze del consiglio comunale di Genova, e le mie».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento