rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Sant'Egidio, in decine per la Marcia per la Pace: giovani in prima fila

La tradizionale manifestazione del primo dell'anno era dedicata ai paesi teatro di guerre e conflitti: «Sbagliato promuovere un messaggio individualista», ha detto il cardinale Bagnasco

Decine di palloncini colorati liberati in aria per augurare un 2019 all’insegna della pace, della tolleranza e della vicinanza tra esseri umani: sono state decine le persone che hanno deciso di trascorrere il primo giorno del 2019 partecipando alla tradizionale Marcia per la Pace organizzata dalla Comunità di Sant’Egidio.

La manifestazione, finalizzata a promuovere il messaggio del Papa, è partita dalla basilica della Santissima Annunziata ed è terminata in piazza De Fe Ferrari, un variopinto corteo trainato soprattutto da giovani che reggevano cartelli con i nomi dei Paesi teatro di conflitti e guerre che ogni giorno creano centinaia di profughi.

«Purtroppo non esiste un vaccino immunizzante contro il virus dell'individualismo - è stato il commento del cardinale Angelo Bagnasco, che ha voluto partecipare alla marcia - Bisogna stare attenti affinché non prevalga una visione individualista, che vuol dire avere paura degli altri nella ricerca illusoria di un proprio benessere personale e basta».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sant'Egidio, in decine per la Marcia per la Pace: giovani in prima fila

GenovaToday è in caricamento