menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

The walking dead a Carasco: zombie in marcia per salvare la valle

Domenica 24 novembre via alla "marcia dei non morti" in Fontanabuona. Una manifestazione pacifica dei sopravissuti alla tragedia che ha tolto la vita a due contadini di Moconesi. Una marcia per salvare la valle

Una marcia per ricordare chi non c'è più, Claudio e Lino, e per salvare la Fontanabuona. Domenica 24 novembre i cittadini della valle si cimenteranno in una curiosa marcia dei non morti, in stile The walking dead, famoso videogioco.

Travestiti da zombie o fantasmi percorreranno la valle dal ponte crollato di San Pietro al Pontevecchio, passando attraverso il ponte blu di Loreto e via Gazzo. Il corteo partirà domenica mattina alle 11, una volta arrivati al Pontevecchio verranno depositate corone di fiori per Claudio Rosasco e Lino Gattorna, i due contadini scomparsi dopo il crollo, e verrà suonato il silenzio.

Da qui la marcia, pacifica e apolitica e ovviamente aperta a tutti, riprenderà verso via Pontevecchio, via Montanaro Disma fino alla sponda di Carasco del ponte crollato, dove si terrà un breve sit-in.

Il nome e il "trucco" dei manifestanti serve a rafforzare il concetto che gli organizzatori vogliono esprimere: "la valle non vuole morire". Le richieste da parte degli organizzatori sono chiare:

- il riconoscimento dello stato di calamità

- il rispetto dei tempi promessi per la ricostruzione del ponte (tre mesi)

- la richiesta di aiuti economici alle imprese per non chiudere e per evitare i licenziamenti

- una soluzione immediata per il transito dei mezzi pesanti

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento