Marassi, trovato un micro telefono in carcere

La scoperta è stata fatta dagli agenti di polizia penitenziaria presso la terza sezione

Nella giornata di giovedì 2 aprile 2020 presso la terza sezione del carcere di Marassi gli agenti di polizia penitenziaria hanno trovato un micro telefono cellulare. «A quanto ci è dato sapere il telefonino è stato rinvenuto in un piano detentivo (peraltro dove sono ubicati detenuti che lavorano in articolo 21)». A darne notizia è il segretario della Uilpa polizia penitenziaria Fabio Pagani.

«È da giorni che la polizia penitenziaria - spiega il sindacalista - sta lavorando per impedire qualsiasi tipo di introduzione illecita (droga e telefonini), nonostante per emergenza Covid-19 i detenuti telefonino quotidianamente e abbiano a disposizione Skype e Whatsapp. Il personale di polizia penitenziaria è intervenuto in maniera mirata e decisa, non ha dato alcuna possibilità ai detenuti lavoranti di quella cella di potersi disfare del cellulare, gettandolo magari nel wc o in altre parti».

«I telefoni - commenta Pagani - soprattutto quelli che entrano in carcere, sono ormai costruiti in plastica e con dimensioni veramente ridotte, difficili da intercettare con metaldetector e durante i controlli ordinari. Il merito è sicuramente di tutto il personale di polizia penitenziaria capace di operare con grande professionalità dove non sempre è facile poter lavorare con serenità e tranquillità, dove non è semplice scoprire ciò che non è consentito, dove si lavora continuamente con un numero di personale ridottissimo ma, che non molla mai e svolge il proprio compito ininterrottamente con umiltà, serietà e grande professionalità soprattutto in questo momento di grave difficoltà a causa della pandemia».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Vogliamo - conclude il sindacalista Uil - fare i complimenti per la professionalità dimostrata a tutto il personale di polizia penitenziaria di Genova Marassi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paola Cortellesi è Petra, l'ispettore genovese: «Il mio personaggio non fa la femminista, lo è»

  • Violenza sessuale in ospedale, ausiliario approfitta di una paziente in anestesia

  • Coronavirus, caso positivo al Liceti di Rapallo, classe in quarantena

  • Genoa, cinque nuovi acquisti per Maran

  • 'Boom' di accessi ai pronto soccorso, ambulanze ferme al Galliera

  • Covid-19, Bassetti: «Con questo virus conviveremo per i prossimi anni»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento