menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapine seriali a Marassi con pistole e coltelli, due arresti

In carcere un 42enne e un 60enne, entrambi residenti a Genova, che nel mese di agosto hanno preso di mira quattro tra negozi e studi medici, tre dei quali in corso De Stefanis

Hanno un volto e un nome i due rapinatori che lo scorso agosto hanno tenuto sotto scacco il quartiere di Marassi prendendo di mira tre esercizi commerciali in due giorni, due dei quali assaltati a distanza di pochi minuti l’uno dall’altro.

Si tratta di due pluripregiudicati italiani, un 42enne di origini campane ma residente a Genova e un 60enne anche lui residente a Genova, il primo già in carcere a Marassi dopo essere stato arrestato per un’altra rapina, messa a segno con pistola e coltello in pugno all’istituto Baluardo di corso De Stefanis, da dove era fuggito con un complice con 3mila euro prima di essere intercettato dalla polizia.

Ad arrestare i due malviventi con l’accusa di concorso in rapina aggravata e continuata sono stati ancora una volta gli agenti della Squadra Mobile, che dopo settimane di indagini hanno avuto conferma del fatto che proprio loro, lo scorso 19 agosto, avevano fatto irruzione armati di coltello e con i volti coperti da caschi e fazzoletti in due punti vendita Tigotà Ipersoap, entrambi in corso De Stefanis, minacciando cassieri e clienti. Nel primo caso la rapina non era andata a buon fine, grazie anche alla reazione di una delle cassiere, mentre nel secondo i due malviventi erano riusciti a fuggire con circa 300 euro in contanti prima di darsi alla fuga su uno scooter risultato poi rubato.

Qualche giorno dopo, il 23 agosto, la coppia di rapinatori erano tornati nuovamente in azione, questa volta cambiando quartiere e prendendo di mira un punto vendita Acqua e Sapone in via San Martino. Anche in questo caso, la resistenza di clienti e dipendenti li aveva convinti a fuggire a mani vuote. Il 42enne era stato quindi arrestato in seguito al colpo messo a segno al Baluardo, mentre il complice è stato rintracciato nei giorni scorsi e arrestato a sua volta. Le indagini proseguono per stabilire eventuali responsabilità in altre rapine messe a segno nei mesi di luglio e agosto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, da lunedì tutta la Liguria in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento