menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Puliamo Marassi", residenti in piazza contro il degrado: «Riprendiamoci il quartiere»

Decine di persone si sono date appuntamento in piazza Galileo Ferraris armati di scope, palette e sacchi della spazzatura per ripulire strade e tombini da sporcizia e detriti. Tra loro anche tanti bimbi

Decine di persone scese in piazza armate di palette, scope, guanti e sacchi per la spazzatura per riappropriarsi del quartiere e restituirlo a grandi e piccini, eliminando per quanto possibile sporcizia e degrado: queste le idee alla base di ‘Puliamo Marassi’, l’iniziativa organizzata sul gruppo Facebook ‘Sei di Marassi se…’  che ha visto una straordinaria adesione da parte degli abitanti del quartiere.

Cicche di sigaretta, cartacce, foglie secche e altri rifiuti hanno incominciato ad accumularsi sotto gli occhi dei partecipanti, tutti muniti di pettorina gialla, già pochi minuti dopo l’appuntamento delle 9 in piazza Galileo Ferraris: da lì i volontari (bimbi compresi) coordinati dal comitato Piazza Galileo Ferraris, si sono allargati a macchia d’olio sparpagliandosi tra via Fereggiano, viale Bracelli, corso De Stefanis e via Bertuccioni e affrontando creuze e salite invase da erbacce e rifiuti. 

Un’iniziativa di grande senso civico, e anche un’occasione per socializzare e dare una mano al quartiere, cui hanno preso parte anche i più piccini, arrivata a poche settimane dall’ultimo temporale che tanto ha fatto preoccupare gli abitanti e li ha spinti a fare qualcosa, perché “dove non arriva il Comune, arriviamo noi”. Come si legge su Facebook, dove i partecipanti hanno condiviso le immagini delle loro fatiche, sperando possa essere d’esempio non soltanto per i residenti, ma anche per le istituzioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, focolaio all'ospedale Galliera

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento