menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Distrugge la casa con un'ascia e minaccia la madre 83enne

Un genovese di 48 anni è stato arrestato per il reato di maltrattamenti in famiglia e tradotto presso la casa circondariale di Marassi. L'uomo, nonostante un provvedimento di allontanamento, ha continuato a vivere con la madre e minacciarla

Ieri sera intorno alle 21 la volante del commissariato San Fruttuoso è intervenuta a seguito della segnalazione di una persona in escandescenza all'interno di uno stabile in via Bobbio a Marassi.

Al loro arrivo gli agenti hanno raccolto la testimonianza di alcuni residenti, che hanno riferito di aver visto nelle scale un loro vicino che urlava e colpiva le porte d'ingresso delle abitazioni. Hanno inoltre aggiunto che l'uomo è ben conosciuto per i ripetuti comportamenti violenti, spesso rivolti contro la madre e che quella sera stava impugnando un'ascia.

I poliziotti hanno pertanto raggiunto l'abitazione del sospettato, un genovese di 48 anni, il quale ha cercato di minimizzare l'accaduto, dicendo di aver avuto una breve discussione con una vicina e negando di aver impugnato armi.

Nell'appartamento era presenta anche la madre 83enne dell'uomo che, in disparte, ha fornito tutt'altra versione. La donna ha raccontato di non sopportare più il figlio per le quotidiane violenze e minacce e che lo stesso, nonostante una condanna per maltrattamenti in famiglia e il provvedimento cautelare di allontanamento dal luogo familiare, non era mai andato via di casa e l'aveva obbligata a nasconderne la presenza, minacciandola di morte se avesse contattato le forze dell'ordine.

Quella sera, rincasando, il figlio, come spesso capita, aveva iniziato a gridare contro di lei e, dopo aver preso un'ascia che conserva in camera da letto, aveva danneggiato arredi e infissi e si era allontanato nelle scale inveendo contro alcuni condomini.

Raccolte tali testimonianze gli operatori hanno recuperato e sequestrato l'ascia e hanno accompagnato in questura il 48enne, nei cui confronti sono emersi numerosi precedenti di polizia e la condanna per maltrattamenti in famiglia con il conseguente provvedimento cautelare di allontanamento, notificato nel febbraio di quest'anno.

Visti i precedenti e il perdurare costante nel tempo delle minacce e ingiurie nei confronti della madre, condotte per le quali ha già subito una condanna, il genovese è stato arrestato per il reato di maltrattamenti in famiglia e tradotto presso la casa circondariale di Marassi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento