menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Marassi, detenuto tenta di strangolare agente della Penitenziaria

L'uomo, affetto da disturbi psichici, si sarebbe scagliato contro l'agente all'improvviso. Il sindacato: «Subito un tavolo di confronto con il ministero della Giustizia»

Un agente della polizia Penitenziaria in servizio nel carcere di Marassi è stato aggredito mercoledì pomeriggio da un detenuto affetto da problemi psichiatrici.

La denuncia arriva da Fabio Pagani, segretario regionale della Uilpa: stando a quanto riferito, l’aggressione è avvenuto nel reparto sesta sezione, dove il detenuto si è all’improvviso scagliato contro l’agente tentando di strangolarlo.

«Servono misure straordinarie in favore della Polizia Penitenziaria e, in generale, delle carceri - ha detto Pagani - Il sistema non regge. Il numero dei detenuti continua progressivamente ad aumentare, 750 circa a Marassi, e aumenta il sovrappopolamento dei penitenziari, mentre gli organici della Penitenziaria continuano a subire decremento. L’evento odierno è l’ennesimo, conferma, se mai se ne fosse ravvisata la necessità, che anche la gestione dei detenuti con problemi di natura psichiatrica va ripensata e riorganizzata».

Pagani ha chiesto anche un incontro con il ministro della Giustizia, Alfondo Bonafede, per avviare «il più volte annunciato tavolo di confronto per discutere di tutte queste tematiche».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento