Detenuti prendono a calci tre agenti nel carcere di Marassi

La denuncia del sindacato di polizia penitenziaria

Ancora un'aggressione alla Polizia Penitenziaria di Marassi, lo comunica il sindacato Sappe di Genova.

Tre agenti nella prima sezione del carcere genovese sono stati aggrediti da calci e presi a morsi finendo all'ospedale.

All'origine della violenza il rifiuto di un detenuto di rientrare nella propria cella.
«È ora di smetterla – commenta Michele Lorenzo segretario regionale SAPPe – questo scempio deve finire, è impensabile quanto impossibile che non si riesca a fermare questa infinita serie di aggressioni al personale. I nostri colleghi di Genova – continua il SAPPe – meritano enorme considerazione per il lavoro che fanno e speriamo che i nostri colleghi guariscano presto».

Il sindacato avanza nuovamente le sue richieste: «Troppi detenuti presenti nelle celle, pochi agenti in servizio, perché non si vuole dotare la Polizia Penitenziaria della pistola teaser? Forse potrebbe essere un palliativo alle aggressioni. Chiederemo un incontro con la dirigenza del carcere».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • All'asta le sneaker della Lidl. Anche mille euro per una taglia 38

  • Lo spettacolo della Corsica dalla Liguria: miraggio o realtà?

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

  • La risposta ligure alle scarpe della Lidl? Ci pensa il comico Andrea Di Marco con il Movimento Estremista Ligure

Torna su
GenovaToday è in caricamento