menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Molestie telefoniche e documenti falsi, arrestato maresciallo dei carabinieri

Il maresciallo Andrea Cotugno, comandante della stazione Marassi, è finito agli arresti domiciliari con l'accusa di molestie e possesso e fabbricazione di documenti falsi. L'indagine ha preso il via dalla denuncia di una vittima

Oggi i carabinieri del Nucleo Operativo della compagnia Centro hanno eseguito un decreto di perquisizione, emesso dalla Procura della Repubblica del tribunale di Genova, nei confronti del maresciallo aiutante sostituto ufficiale di pubblica sicurezza (Masups) Andrea Cotugno, comandante della stazione Marassi.

Il provvedimento nasce da un'indagine, condotta dal Nucleo Operativo, in seguito a una denuncia per molestie telefoniche, presentata da una donna residente nel capoluogo ligure nell'ottobre 2015. Gli accertamenti dei militari hanno consentito di attribuire al sottufficiale i reati previsti dagli articoli 497 bis (possesso e fabbricazione di documenti di identificazioni falsi) e 660 codice penale (molestie).

In particolare si è appurato che il comandante, falsificando una carta di identità denunciata smarrita nell'ottobre 2013, ne ha fatto uso per l'acquisto di una scheda sim, che di fatto è risultata così essere intestata a un ignaro cittadino. Con tale scheda il sottufficiale avrebbe poi messo in atto una serie di molestie telefoniche nei confronti di alcune donne da lui conosciute.

Il rinvenimento del documento di riconoscimento contraffatto, della scheda sim e dei cellulari a essa associati nel corso di questi mesi ha determinato l'arresto obbligatorio del militare, sottoposto al regime domiciliare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    TikTok sbarca in Liguria con la campagna #tiraccontolitalia

  • Costume e società

    Genova, quando i bambini andavano al mare con le "braghe redoggiae"

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento