rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca marassi

Incubo dei turisti delle Cinque Terre, arrestata borseggiatrice seriale a Marassi

La 30enne era stata messa agli arresti domiciliari a Genova, ora dovrà scontare quasi sei anni in carcere

Nella mattinata di martedì 11 gennaio i militari del nucleo investigativo di Genova, hanno arrestato a Marassi una donna di origine bosniaca, O.F., ricercata per furti con destrezza, lesioni ed evasione e condannata a quasi 6 anni di carcere.

La 30enne, tra il 2009 ed il 2015, era stata arrestata diverse volte in flagranza di reato poiché si rendeva responsabile di furti con destrezza avvenuti nel Tigullio nei comuni di Rapallo, Chiavari e Santa Margherita e alle Cinque terre.

Con la complicità di altre donne sue connazionali e sfruttando l’affollamento dei mezzi pubblici rubava portafogli a bordo di bus o treni, colpendo principalmente turisti come giapponesi, inglesi e americani.

Alcuni colpi erano stati messi a segno dalla donna anche mentre si trovava agli arresti domiciliari o con la complicità di connazionali minorenni. Nel 2018, per  arginare la sua spiccata propensione a delinquere, le era stato messo l'obbligo di soggiorno a Genova.

La 30enne, dopo il processo, è stata portata nel carcere femminile di Pontedecimo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incubo dei turisti delle Cinque Terre, arrestata borseggiatrice seriale a Marassi

GenovaToday è in caricamento