menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Detenuto aggredisce e prende a morsi un agente

Prima ha cercato di colpirlo con un pezzo di ferro e poi lo ha preso a morsi al braccio. Indagini in corso

Un agente della polizia penitenziaria del carcere di Marassi è stato aggredito da un detenuto.

L'uomo ha provato a colpirlo prima con un pezzo di ferro lungo 40 centimetri e poi l'ha preso a morsi.

L'episodio è accaduto nel centro clinico del penitenziario dove si trova il detenuto affetto da epatite C (la malattia si trasmette per via ematica).

Sono in corso indagini per ricostruire l'accaduto e scoprire come il detenuto si sia procurato l'arma.

«Siamo al fianco del nostro collega - dice Fabio Pagani, segretario generale Uilpa - è chiaro però che così non è più possibile lavorare. A Marassi l'amministrazione penitenziaria fa di tutto per aggravare le già penalizzanti condizioni di lavoro degli agenti. Si continuano ad aprire reparti senza l'assegnazione di alcuna unità di rinforzo. A Marassi ci sono 700 detenuti, ma la capienza massima è di 456 unità».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento