Cronaca San Fruttuoso / Via Aldo Manuzio

Testate, calci e pugni ai cassonetti: nella cinta una pistola finta

Fermato, l'uomo ha iniziato a proferire frasi oltraggiose e minacce di morte contro gli agenti

La polizia di Stato ha denunciato un 38enne albanese, pregiudicato, per minacce e resistenza a pubblico ufficiale e porto di armi od oggetti atti ad offendere. Intorno alle 3.40 di sabato 6 febbraio i poliziotti del commissariato San Fruttuoso hanno notato il 38enne, che colpiva con forti testate, pugni e calci alcuni cassonetti della spazzatura.

Fermato, l'uomo ha iniziato a proferire frasi oltraggiose e minacce di morte contro gli agenti, dicendo anche di avere con sé una pistola. Da perquisizione personale è emerso che il 38enne portava nella cintura la riproduzione fedele di una pistola Deringer Philadelphia. Inoltre, nelle sue tasche sono stati rinvenuti un grosso cacciavite, una tenaglia e un paio di guanti.

L'uomo, talmente alterato dall'alcol da non riuscire a formulare frasi compiute, è stato anche sanzionato per ubriachezza e mancato rispetto delle norme anti covid.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Testate, calci e pugni ai cassonetti: nella cinta una pistola finta

GenovaToday è in caricamento