rotate-mobile
Cronaca Castelletto / Piazza Manin

Sorpreso a spacciare, ingoia 20 ovuli di crack

Arrestato dalla polizia un 19enne in piazza Manin

Uno spacciatore 19enne originario del Senegal è stato arrestato dalla Polizia di Chiavari in piazza Manin a Genova, intorno alle ore 20:30 di giovedì 11 novembre 2021.

Gli agenti, che già nei giorni scorsi avevano arresto due pusher che si erano dati il cambio nello spaccio di crack ed eroina nei pressi delle stazioni ferroviarie del levante ligure e di Quarto a Genova non hanno abbassato la guardia prevedendo che l'attività si sarebbe spostata in un altro luogo, rilevata da un nuovo spacciatore. 

Le successive indagini svolte dai poliziotti hanno identificato le scalinate nella zona di piazza Manin a Genova come nuovo luogo da attenzionare e, in un servizio in borghese, hanno notato alcuni noti consumatori di droga mentre parlavano con il 19enne. Dopo aver assistito a una possibile cessione, gli agenti sono usciti allo scoperto e si sono qualificati: il giovane ha cercato di scappare e ha ingoiato alcuni involucri che teneva nascosti in bocca, una volta raggiunto e bloccato è stato portato all’ospedale di Lavagna per il necessario accertamento radiografico che ha evidenziato 20 involucri all’interno dello stomaco e dell’intestino, i quali una volta evacuati e recuperati, sono risultati contenere circa venti grammi di crack.

L’esame ha altresì sconfessato il ragazzo che, all’atto del fermo, ha dichiarato di avere 16 anni e ha esibito un documento risultato inattendibile. Nelle sue tasche sono stati rinvenuti tre telefoni cellulari e la somma di 160 euro in banconote di piccolo taglio. Dai successive controlli è emerso che il 19enne era stato arrestato per spaccio ben due volte e che già in un’altra occasione aveva tentato di farla franca dichiarando la minore età. 

È stato poi portato nel carcere di Marassi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso a spacciare, ingoia 20 ovuli di crack

GenovaToday è in caricamento