Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca Castelletto / Mura dello Zerbino

Manin, topi d'auto fermati grazie a un residente

La polizia ha denunciato due uomini, un 28enne e un 32enne genovesi, che nella notte tra mercoledì e giovedì hanno distrutto il finestrino di una macchina parcheggiata per rubare senza accorgersi di essere stati notati

Hanno distrutto il finestrino di un’auto parcheggiata per rubare all’interno, ma non si sono accorti di essere stati notati da un passante, che ha subito chiamato la polizia e li ha tenuti d’occhio sino all’arrivo della polizia.

In manette sono finiti due uomini, un 28enne e un 32enne genovesi, colti sul fatto in via Mura dello Zerbino, zona Manin, intorno alle 3 della notte tra mercoledì e giovedì. La coppia ha preso di mira una Golf posteggiata lungo la strada: uno dei due ha rotto il finestrino e ha iniziato a frugare nell’abitacolo, l’altro ha fatto da palo senza però accorgersi del residente che li aveva avvistati.

Nel giro di pochi minuti sul posto è arrivata una volante della questura, che ha individuato i due ladri nella loro macchina, pronti a fuggire, e li ha fermati recuperando il bottino e restituendolo al legittimo proprietario. In macchina era presente anche una 27enne genovese, moglie di uno dei due ladri, rimasta ad aspettarlo per il tempo del colpo e per questo anche lei denunciata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manin, topi d'auto fermati grazie a un residente

GenovaToday è in caricamento