menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Genova celebra il 25 Aprile, corteo e manifestazione con Laura Boldrini

Centinaia di persone hanno preso parte ai festeggiamenti per il 71esimo anniversario della Liberazione d'Italia: presenti all'evento, oltre alla presidente della Camera, tutte le istituzioni cittadine

Manifestazione sotto il sole questa mattina per i genovesi e le istituzioni che si sono riuniti nel centro cittadino per celebrare il 71esimo anniversario della Liberazione d’Italia: il tradizionale corteo è partito da piazza della Vittoria alle 10.30, alla presenza delle istituzioni locali tra cui Marco Doria, Giovanni Toti e il prefetto Fiamma Spena, e del presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, che ha poi preso la parola in piazza Matteotti davanti a centinaia di persone riunite davanti all’entrata di Palazzo Ducale.

Le celebrazioni si sono svolte senza intoppi, anche se non è mancato qualche momento di tensione quando il presidente della Regione, Giovanni Toti, ha ricordato nel suo discorso i due marò, i due fucilieri coinvolti nel 2012 nella morte di due pescatori indiani, suscitando alcuni fischi dalla folla presente: «Non possiamo, come ha fatto anche il presidente Mattarella poche ore fa, non ricordare due ragazzi con la divisa che anche oggi non possono essere qua e credo meritino il rispetto di tutti, istituzioni e cittadini, come chiunque serva con la divisa rischiando la vita il nostro paese - ha detto Toti - e mi auguro che siano con noi il prossimo 25 Aprile per celebrarlo insieme con noi».

La Boldrini ha invece approfittato dell’occasione per sottolineare l’importanza della ricorrenza, sottolineando il fatto che Genova sia città medaglia d’oro per la Resistenza, e ricordando Giulio Regeni, il giovane ricercatore italiano rapito nel gennaio del 2016 e ritrovato senza vita il 3 febbraio: «Non ci stancheremo di chiedere verità e giustizia», ha detto ai microfoni la presidente della Camera.

La cerimonia si è conclusa sulle note di “Bella Ciao” cantata dagli Alpini, un’esperienza che la Boldrini ha voluto condividere su Twitter postando alcune immagini della mattinata su Twitter: «Felice di essere a #Genova, la città in cui i nazisti si arresero ai partigiani #Resistenza #25aprile».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Riaperture dal 20 aprile, ci sono le condizioni»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento