rotate-mobile
Cronaca Ne

Disabili picchiati e umiliati, sette infermieri ai domiciliari

I carabinieri della compagnia di Chiavari hanno avviato un'indagine che ha portato oggi, martedì 18 dicembre 2012, alla notifica di sette ordinanze di arresti domiciliari a carico di altrettanti infermieri e operatori sanitari di una struttura a Reppia di Ne

Chiavari - Le accuse, se confermate sono di quelle pesanti. I carabinieri della compagnia di Chiavari hanno avviato un'indagine che ha portato oggi, martedì 18 dicembre 2012, alla notifica di sette ordinanze di arresti domiciliari.

A finire nei guai sono stati infermieri e operatori sanitari di una struttura della val Fontanabuona, convenzionata con l'Asl, adibita a ospitare disabili o malati psichici. Questi ultimi, secondo quanto accertato dai militari, venivano maltrattati, picchiati e costretti a denudarsi.

Ad allertare i carabinieri ci avevano pensato i familiari di alcuni disabili. I sette infermieri e operatori sanitari finiti ai domiciliari sono accusati di violenza privata, sequestro di persona, lesioni e maltrattamenti. Massimo riserbo sui nomi delle persone coinvolte.

La struttura protetta che ospita malati psichici, anche minorenni, si trova in località Reppia di Ne, nell’entroterra fra Chiavari e Lavagna. È un centro che si occupa anche di riabilitazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disabili picchiati e umiliati, sette infermieri ai domiciliari

GenovaToday è in caricamento