Picchia ripetutamente la moglie: applicato il "Codice rosso", arrestato

La donna non aveva ancora denunciato l'uomo perché troppo spaventata

Picchiata più volte dal marito, intimidita, spaventata, con il figlio testimone impotente. Questo lo scenario drammatico in cui sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato nel tardo pomeriggio di venerdì 8 novembre, a Borgoratti.

I poliziotti hanno arrestato un uomo di 42 anni, originario di Messina, per il reato di atti persecutori e lesioni personali, intervenendo a seguito della richiesta di una donna rumena di 29 anni che era stata picchiata per l'ennesima volta. 

La vittima ha raccontato agli agenti che - durante il suo breve matrimonio, iniziato appena 6 mesi fa - il marito ha iniziato a picchiarla provocando sia in lei che nel figlio forte stress e paura.

La donna non aveva mai denunciato l'uomo perché troppo spaventata, fino a quando, venerdì, ha trovato il coraggio di chiamare aiuto. 

I poliziotti, applicando le linee guida del nuovo decreto legislativo sulla tutela delle vittime di violenza domestica (il cosiddetto "codice rosso") hanno arrestato il 42enne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vittima e il figlio sono stati affidati alle cure dei sanitari del 118.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doppio tampone negativo, torna in Rsa e contagia 29 persone

  • Autostrade, scatta la gratuità del pedaggio su alcune tratte

  • Come distinguere una vipera, e cosa fare in caso di morso

  • Coronavirus, Gimbe: «Contagio non è sotto controllo in Liguria, Lombardia e Piemonte»

  • Trovato senza vita Andrea Calabrese, era scomparso da una settimana

  • Lutto all'Acquario di Genova, morto il delfino Teide

Torna su
GenovaToday è in caricamento