menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pioggia e maltempo, rivi e torrenti "sorvegliati speciali"

Pur non essendo stata diramata alcuna allerta, rimane alta l'attenzione da parte di Comune e Protezione Civile: potenziate le squadre incaricate di pattugliare il territorio, allertati i volontari

Nessuna allerta ufficiale, ma attenzione alta sul territorio dopo l’ondata di maltempo che si è abbattuta nelle ultime ore sulla regione e sul capoluogo ligure: la Protezione Civile del Comune di Genova, alla luce delle forti piogge che si sono verificate in mattinata soprattutto nel Ponente genovese e in Valpolcevera, ha avviato una serie di azioni di presidio territoriale potenziando le forze in campo per tenere d'occhio lo stato di rivi e torrenti.

In particolare, la Municipale ha inviato altre 4 squadre per il pattugliamento, così come previsto in caso di stato di attenzione, e la Protezione Civile ha allertato le squadre dei volontari che affianco il personale comunale. Attivata anche la linea di collegamento tra il Coa (Centro operativo automatizzato della Polizia Municipale), i Vigili del Fuoco e aziende partecipate che, in caso di eventi eccezionali, assicurano l’intervento sul territorio.

«La macchina comunale di Protezione Civile del Comune è un meccanismo in grado di essere attivato istantaneamente avvalendosi non soltanto di forze interne, ma anche innescando la proficua collaborazione di una rete di soggetti attivi sul territorio - ha fatto sapere l’assessore Giovanni Crivello –  Questo compito di coordinamento svolto dal Comune risulta prezioso in caso di eventi improvvisi e consente di tenere monitorato l’evolversi della situazione per quanto riguarda gli effetti al suolo».

La pioggia intanto sembra avere concesso una breve tregua intorno all’ora di pranzo, anche se le previsioni per le prossime ore minacciano un nuovo peggioramento: stando al Centro Limet, da metà giornata il tempo da instabile tenderà a farsi molto perturbato con piogge che si estenderanno a tutto il genovese coinvolgendo anche il Tigullio. Massime in calo di qualche grado, con una temperatura che non dovrebbe mai salire oltre i 20 gradi in tutta la regione, mentre il vento, in aumento già a partire dal pomeriggio, domani potrebbe causare mareggiate soprattutto nel bacino di levante. 

Domani il tempo dovrebbe rimanere instabile, con occasionali rovesci a carattere anche temporalesco sul levante e nell’entroterra. Temperature stazionarie o in lieve ulteriore calo a levante nelle aree interessate da instabilità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Riaperture dal 20 aprile, ci sono le condizioni»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento