menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'Entella venerdì pomeriggio - foto Facebook

L'Entella venerdì pomeriggio - foto Facebook

Maltempo: allarme frane e allagamenti, Entella supera il livello di guardia

Frane a Ceranesi e sulla statale dei Giovi, all'altezza di Ronco Scrivia. A Chiavari l'Entella in piena, a Pontedecimo e San Quirico numerose segnalazioni

La pioggia e il maltempo delle ultime ore hanno creato parecchi danni e disagi in Liguria, soprattutto a livello di viablità e allagamenti, con diversi interventi di vigili del fuoco e tecnici aumentati nel corso del pomeriggio via via che la pioggia continuava a cadere con intensità.

Le criticità principali riguardano le frane: a Rossiglione è stato segnalato il cedimento di un muraglione sulla Provinciale, con i vigili del fuoco sul posto per la messa in sicurezza e la bonifica.

Altre frane si sono verificate a Ceranesi, in località Marseno, con conseguente chiusura della strada, e sulla statale 35 “dei Giovi” a Ronco Scrivia, all’altezza del km 26 in entrambe le direzioni, nel territorio di Borgo Fornari e Pieve, nel comune di Ronco Scrivia. Anche in questo caso il tratto è stato chiuso e il traffico è stato deviato sull’ autostrada A7 fra i caselli di Genova Busalla e Ronco Scrivia.

La pioggia, caduta con insistenza per tutto il pomeriggio, ha causato anche allagamenti in città, in particolare a Bolzaneto, a San Quirico e a Pontedecimo, al confine con Ceranesi: intorno alle 18.30 i vigili del fuoco stavano cercando di gestire numerose segnalazioni provenienti soprattutto dal ponente genovese.

Sul fronte rivi e torrenti, preoccupazione per l'Entella, che a Chiavari è fuoriuscito dagli argini all'altezza della Foce superando il livello di allerta. Sono stati preventivamente chiusi i sottopassi, ma non sono state segnalate situazioni pericolose. Ampiamente sotto il livello di guardia, invece, il Rupinaro.

A Genova anche il Bisagno si è rapidamente riempito e si avvicinava, alle 18.30, al livello di guardia. Alle 19 Arpal ha diffuro un aggiornamento: «La perturbazione sta seguendo l'andamento previsto: nevica in Val Bormida, e la parte più intensa delle precipitazioni sta lasciando il centro della regione, spostandosi a levante, dove nelle prossime ore sono attese piogge forti con cumulate elevate. Finora lo scroscio orario più intenso è stato misurato sopra Genova Fiumara (33.2mm/1h, 14mm/15 minuti), mentre la cumulata più elevata delle ultime 24 ore è Davagna, con 187 mm».

Tutti saliti i livelli dei torrenti, che nelle prossime ore continueranno a essere monitorati soprattutto sul centro-levante: attenzione in particolare ai grandi bacini, prima l'Entella, poi il Vara-Magra, entrambi prossimi o al di sopra del primo livello di guardia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento