menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maddalena: Tursi in prima linea per il rilancio del quartiere

Tra i principali impegni annunciati dal sindaco, la promulgazione di un avviso pubblico, con il sostegno della Compagnia San Paolo, per il finanziamento di progetti e iniziative di carattere sociale e culturale

Genova - Il 22 marzo 2007 la Giunta comunale approvò il Patto per lo sviluppo locale della Maddalena che fu sottoscritto dal Comune di Genova, dal Municipio Centro Est, dalla Prefettura, dalla Camera di Commercio, dal Civ Maddalena, dall'Associazione 'Il Sestiere della Maddalena', dalla Facoltà di Architettura, dalla Filse, da Ri-Genova srl, da Amiu, da Arte e da Job Center srl. Il coordinamento del Patto fu affidato alla tecnostruttura del Comune di Genova Job Center srl.

Le finalità del Patto, che l'Amministrazione ribadisce, riguardano il miglioramento e la riqualificazione del contesto urbano (utilizzo degli immobili in disponibilità, interventi di riqualificazione  e bonifica, aumento della sicurezza reale e percepita, miglioramento delle condizioni di contesto quali pulizia, illuminazione, accessi e segnaletica, costruzione di un progetto culturale, economico, urbanistico e sociale, attrazione di nuovi insediamenti e risorse, apporto alla sostenibilità economica delle singole iniziative per l’animazione del quartiere, sostegno allo sviluppo economico ecc.).

L'area interessata è compresa entro i limiti di via Garibaldi, via San Luca e asse viario Orefici-Macelli di Soziglia.

L'esperienza compiuta ha dimostrato la validità dello strumento evidenziando tuttavia la necessità di scelte per attuare modifiche gestionali e di metodo per migliorare programmazione, natura e qualità delle azioni.

L'Amministrazione comunale intende dare seguito e rilanciare il Patto per la Maddalena, coinvolgendo tutte le realtà organizzate, le associazioni e le reti di cittadini che vogliano contribuirvi anche in futuro, insieme ai soggetti istituzionali che aderiscono al Patto.

Per adempiere con maggiore efficacia agli scopi del Patto l'Amministrazione ha ritenuto necessario assumerne la conduzione direttamente in capo al Comune. Con delibera approvata il 20 maggio scorso è stato istituito un 'Gruppo di regia' i cui riferimenti diretti sono il sindaco, la giunta, il direttore generale, il direttore della pianificazione e sviluppo organizzativo e i dirigenti comunali di volta in volta coinvolti. Il gruppo è formato da referenti delle seguenti strutture: Municipio Centro Est, Direzione Pianificazione e Sviluppo Organizzativo, Gabinetto del Sindaco, Direzione Sviluppo Economico, Direzione Servizi Civici  - Legalità e Diritti, Compagnia San Paolo. Comprende inoltre un referente operativo territoriale.

Tra i principali impegni annunciati dal sindaco, la promulgazione di un avviso pubblico, con il sostegno della Compagnia San Paolo, per il finanziamento di progetti e iniziative di carattere sociale e culturale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento