Magazzino della droga ai Macelli, sgomberato dalla polizia

All'interno un mese fa era morto un uomo per overdose

Sgomberati i fondi ai Macelli di Soziglia. Un'operazione congiunta del Commissariato Centro della Polizia di Stato e il Nucleo centro storico della polizia locale, che si è conclusa sabato pomeriggio. 

Il fondo, dove ha perso la vita un uomo per overdose, era da tempo occupato da una donna e da altre persone che detestavano preoccupazione ai residenti.

All'interno sono state trovate siringhe e altro materiale usato dai tossicodipendenti.

Le forze dell'ordine sono partiti da un esposto di un esercente della zona e indirizzato alla Procura della Repubblica, nel quale erano stati elencati i problemi causati dagli abitanti abusivi del magazzino.
I poliziotti hanno contattato i proprietari invitandoli a liberare l'immobile utilizzato, oltre che per il consumo, per spaccio e prostituzione. 
Oggi, data ultima di scadenza per lo sgombero, il magazzino è stato trovato vuoto dopo che un fabbro accompagnato dagli agenti sul posto ne aveva forzato la serratura.

Il locale è stato sigillato

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • A 116 km orari in corso Europa: patente ritirata e maxi multa

  • È arrivata la neve: le foto

  • Il proverbio di Santa Bibiana, che "prevede" il meteo

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

Torna su
GenovaToday è in caricamento