menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esce per funghi, trovato decapitato qualche ora dopo

Tragedia in località Craviasco a Lumarzo. Le ricerche di Albano Crocco si sono concluse con il ritrovamento del cadavere decapitato del pensionato. Aperta un'inchiesta. Fra le ipotesi la caduta o l'omicidio

Giallo in località Craviasco a Lumarzo, nell'entroterra di Genova, dopo il ritrovamento di un cadavere decapitato. Si tratta di Albano Crocco, 68 anni, ex infermiere, disperso da ieri mattina quando era uscito di casa per andare a cercare funghi. Qualche ora più tardi la figlia ha dato l'allarme e sono iniziate le ricerche.

Intorno alle 19 il tragico ritrovamento da parte dei vigili del fuoco e degli uomini del Soccorso Alpino e Speleologico Ligure. Il corpo del pensionato era decapitato, forse a causa di una caduta da una cinquantina di metri. Al momento però non è possibile escludere altre ipotesi.

L'inchiesta, affidata al sostituto procuratore di Genova Silvio Franz, punta a fare chiarezza su quanto accaduto. Sul luogo del ritrovamento è intervenuta la sezione rilievi dei carabinieri e nelle prossime ore potrebbe venire disposta l'autopsia sul cadavere. Al momento non è ancora stata ritrovata la testa dell'uomo.

Da un'indagine preliminare sul cadavere, il medico legale Bartolomeo Strizoli avrebbe rilevato come la ferita possa essere stata provocata da un'arma da taglio. Crocco, originario di Craviasco, conosceva molto bene la zona e pare dunque improbabile che si sia perso. Secondo quanto rilevato dal medico legale è stato anche ferito alla schiena con dei pallini da caccia.

Con il passare delle ore, ipotesi più accreditata è diventata quella dell'omicidio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Invasione di pappagallini, il Comune lancia censimento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento