menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Campo Ligure: guida senza patente e fornisce i dati del cugino

Cugini ma con vite molto diverse. A Luca, separato e con un bimbo piccolo, è stata sospesa la patente. Il trentottenne però decide di mettersi lo stesso alla guida. Quando la polizia lo ferma per un controllo fornisce le generalità del cugino

Genova - Cugini ma con vite molto diverse. Fabio ha 38 anni, una vita tranquilla e abita a Genova. Luca ha un anno di più, vive sulle colline di Campo Ligure e la sua vita è stata a dir poco burrascosa tra storie di droga, truffe e rapine.

Luca ha la patente sospesa perché lui, padre separato di un bambino piccolo, poco tempo fa è stato trovato alla guida in stato di ebbrezza. Ma a Luca. è evidente, le regole vanno strette e non curante della sospensione sabato si mette alla guida della sua piccola Citroen e scende giù in città.

Le regole, appunto, come quelle che vietano di telefonare durante la guida o di mettersi le cinture di sicurezza. Luca non si cure nemmeno di quelle e una volante della polizia in pieno centro lo nota e lo ferma. Luca a quel punto si ricorda di avere un cugino, esattamente di un anno più piccolo visto che è nato lo stesso giorno e lo stesso mese ma 365 giorni prima di lui.

Dato che Luca non ha nessun documento perché non raccontare di aver lasciato a casa la patente (quella che in realtà giace sospesa in Prefettura) e di fornire le generalità di suo cugino? Detto fatto: multe per il telefonino, per le cinture e per aver lasciato a casa la patente, ma intestate a Fabio.

Quest'ultimo apre una busta verde e si sente svenire. «Io non ho mai fatto tutto questo, e soprattutto non sono mai stato fermato dalla polizia, tantomeno alla guida di una vecchia Citroen intestata a quel mio lontano cugino di Campo Ligure che non vedo da una vita».

Sentite queste parole negli uffici della polizia stradale di Genova, gli agenti dopo esaminano i verbali (sebbene siano cugini, le firme appaiono subito molto diverse) e  convocano Luca che di fronte all'evidenza non può che ammettere il suo maldestro tentativo di aggirare quelle famose regole che tanto odia.

Per Luca quindi il finale non è certo a lieto fine: altre tre denunce pendono ora sul suo capo. Sostituzione di persona, Falsa dichiarazione a Pubblico Ufficiale e Circolazione con Patente di Guida sospesa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento