"Basta mostri", la protesta contro la mostra del cinema in piazza Banchi

Sabato 8 giugno 2019 alcuni abitanti del centro storico scenderanno in piazza, a partire dalle ore 12

Sabato 8 giugno 2019 alcuni abitanti del centro storico scenderanno in piazza, a partire dalle ore 12, per protestare contro la mostra Cinepassioni che, da oltre 2 anni, si trova all'interno dell'antica Loggia della Mercanzia, in piazza Banchi. Il presidio è stato organizzato dalle associazioni "Che l'inse" e "Riprendiamoci Genova".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Dal 13 aprile 2017 una mostra privata occupa l'antica Loggia dei Banchi, con installazioni, audio e cartelloni che ne mortificano il valore storico e culturale - hanno scritto in un comunicato -. La mostra doveva finire dopo 3 mesi invece è stata prorogata di volta in volta fino al gennaio 2020, col rischio di diventare permanente, privando Genova di uno spazio pubblico e degradandone la funzione sociale e culturale. Le cittadine e i cittadini del Centro Storico, le genovesi e i genovesi degli altri quartieri chiedono perciò che lo spazio della Loggia dei Banchi torni al più presto ad essere patrimonio della collettività e che nel frattempo intervenga la Sovrintendenza per rimuovere le installazioni lesive del patrimonio artistico. Non si può tollerare una fruizione privata e continuata dei beni pubblici, né la mancanza di valorizzazione del patrimonio storico e architettonico. Gli esempi, dal Mercato del Pesce alla Casa del Soldato, non mancano, e l'indifferenza diventa colpevole. Sullo sfondo c'è il fatto che il fenomeno del turismo a Genova è solo agli inizi, e che dobbiamo far sentire subito la nostra voce contro la svendita della città. La "mostra mostruosa" di Piazza Banchi è l'esempio di quello che sarà Genova se accetteremo passivamente la sua occupazione a fini turistici. Un luogo degradato e entropizzato, senza socialità. Per questo il Centro Storico resiste. Per questo è necessario scendere in piazza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ex Rinascente, da ottobre arriva Axpo: inaugurazione con un omaggio a Genova

  • Elezioni regionali Liguria 2020, Toti oltre il 50%. Sansa: «Avventura finita»

  • Violenza sessuale in ospedale, ausiliario approfitta di una paziente in anestesia

  • Elezioni regionali, la mappa del voto a Genova

  • Coronavirus, individuato secondo cluster a Genova

  • Pré, donna accasciata a terra nel sangue: altro weekend di violenza in centro storico

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento