Gattino appena nato chiuso in un sacchetto e buttato in un bidone, mobilitazione per "Elvis"

Il micino è stato trovato in un cassonetto di via Livellato, salvato e affidato alle cure di una volontaria. Parte il tam tam social: «Controllate i bidoni, potrebbero essercene altri»

Chiuso in un sacchetto e gettato in un bidone come fosse spazzatura, a pochi giorni di vita: l’ennesimo gesto di crudeltà nei confronti degli animali ha per protagonista un gattino, che è stato fortunatamente salvato e affidato alle cure amorevoli di una volontaria.

Il gattino è stato trovato tra sabato e domenica in un cassonetto della spazzatura in via Livellato, a Ceranesi, sulla strada che porta al Santuario della Madonna della Guardia: piccolissimo, nato da pochi giorni, è stato recuperato e poi consegnato nella mani di una volontaria esperta che si sta occupando di nutrirlo con l’utilizzo di una siringa e di accudirlo sino a quando non sarò fuori pericolo. 

Ribattezzato “Elvis” per il pelo bianco e nero, in poche ore è entrato nel cuore delle tante persone che hanno seguito la sua disavventura e che sperano possa riprendersi il prima possibile. Il gesto di estrema crudeltà, oltre a suscitare indignazione, ha però fatto scattare l’allarme: «Via Livellato, Murta, Bolzaneto - scrive l’altra volontaria che ha preso in carico il gattino - Fate attenzione nelle vicinanze dei bidoni della spazzatura, chiunque abiti in zona li controlli, potrebbero essercene altri». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alberto Angela racconta Genova: ecco quando andrà in onda la puntata delle "Meraviglie"

  • Tragico schianto in via Siffredi, muore 27enne

  • Tragico malore sul bus, muore 38enne

  • Scalinata Borghese restituita alla città: ecco com'è diventata

  • "Gelatina" di Genova è la migliore gelateria emergente d'Italia per Gambero Rosso

  • Schianto in via Siffredi, il giallo sulla morte di Burim

Torna su
GenovaToday è in caricamento