menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Convivono ma non stanno insieme, litigano ma non sanno le ragioni

Una volante della questura è stata inviata in un appartamento nel quartiere di Rivarolo, dove era stata segnalata una lite tra coinquilini. I due non hanno spiegato i motivi della lite, affermando di non avere legami sentimentali

Genova - Una volante della questura è stata inviata alle ore 17 di ieri, mercoledì 2 gennaio 2013, in un appartamento nel quartiere di Rivarolo, dove era stata segnalata una lite tra coinquilini. Gli agenti arrivati sul posto hanno individuato l’appartamento dove, in effetti, un uomo e una donna entrambi genovesi, stavano litigando.

All’interno della casa i poliziotti hanno rinvenuto due coltelli sporchi di sangue, probabilmente usati dai due durante il violento diverbio. I due coinquilini non hanno spiegato i motivi della lite, affermando di non avere legami sentimentali.

La donna, trovata ubriaca, ha quindi lasciato l’abitazione in compagnia di un amica sopraggiunta per darle soccorso. Dal racconto dell’uomo l’esagitata avrebbe impugnato per prima il coltello auto lesionandosi, per poi ferire il contendente al braccio e al dorso.

La stessa, pur presentando una ferita al braccio, al momento dell’intervento degli agenti ha rifiutato le cure mediche, dichiarando, invece di essere stata aggredita dall’uomo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento