menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lite coniugale degenera, moglie all'ospedale e marito denunciato

Dopo essere stata insultata, la donna è stata sbattuta più volte a terra dal marito, presa a sberle in faccia e trascinata dalla cucina dove si trovava al momento del diverbio, fino alla camera da letto

La loro relazione coniugale procede tra alti e bassi da dieci anni e, come per ogni coppia, episodi di litigio con il passare del tempo ce ne sono stati parecchi. Questa volta però l’uomo, un italiano di origini siciliane di 37 anni dal carattere irascibile, ha esagerato e quella che doveva essere l’ennesima lite si è trasformata in dieci minuti da incubo per la sua donna, una compaesana trentaseienne sposata in seconde nozze.

Dopo essere stata insultata, la donna è stata sbattuta più volte a terra dal marito, presa a sberle in faccia e trascinata dalla cucina dove si trovava al momento del diverbio, fino alla camera da letto dove la furia del coniuge si è poi attenuata, grazie anche al sopraggiungere di un’anziana zia nella casa.

La vittima dell’aggressione tra le mura domestiche è stata medicata all’ospedale di zona dove i medici le hanno riscontrato 30 giorni di prognosi e la frattura delle ossa nasali. Gli agenti del Commissariato Prè hanno proceduto alla denuncia per lesioni gravi nei confronti del marito violento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento