menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bastone, piatti e tante botte: lite in famiglia sfocia nella violenza

Lite in famiglia degenerata in violenza in un appartamento di Corso Magellano, a Sampierdarena. La polizia è intervenuta e ha trovato un ragazzo di 24 anni insanguinato

Bastone, piatti e chi più ne più ne metta. Non è stata una serata tranquilla ieri sera per una famiglia di corso Magellano, a Sampierdarena, dove si è consumata una lite in famiglia degenerata in violenza.

Intorno alle 22.30 una volante del Commissariato Cornigliano è intervenuta all’interno dell'appartamento in questione. Gli agenti, giunti sul posto, hanno trovato un milanese pregiudicato di 24 anni sanguinante ad entrambe le mani, in compagnia della sua fidanzata ecuadoriana.

Il ragazzo ha riferito di essere intervenuto in una lite tra il patrigno e la madre della sua compagna, di essere stato aggredito dall’uomo con un bastone e di essersi difeso con i cocci di un piatto. I poliziotti sono entrati nell’abitazione dove hanno trovato il patrigno della ragazza, un ecuadoriano di 49 anni, in compagnia della moglie la quale ha spiegato agli operatori come questi litigi familiari nell’ultimo periodo siano molto frequenti e scaturiscano da futili motivi di convivenza.

In particolare, in questa occasione, era rimasto coinvolto anche il fratello 19enne della ragazza che nel tentativo di calmare l’uomo era rimasto ferito al braccio sinistro. Sul posto è intervenuto personale medico che ha accompagnato i tre uomini presso il Pronto Soccorso dove sono stati medicati e dimessi con prognosi dai 7 ai 15 giorni. Il patrigno ed il fidanzato della ragazza sono stati denunciati per lesioni aggravate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo, parla l'esperto: «Ecco come mai stavolta il fenomeno è così intenso»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento