rotate-mobile
Cronaca Sampierdarena / Via Antonio Cantore

Accoltellato per difendere la cognata, ferito sputa sangue contro i sanitari

Un uomo di 39 anni ha difeso la cognata dal compagno ed è stato accoltellato al volto. La polizia ha richiesto l'intervento dell'ambulanza e il ferito ha iniziato a insultare e sputare sangue all'indirizzo dei militi del 118

Genova - Due volanti della questura sono intervenute poco dopo la mezzanotte di venerdì 21 giugno 2013 in via Cantore a Sampierdarena per una lite. Giunti sul posto gli agenti hanno constatato che poco prima due uomini avevano litigato per motivi di gelosia.

Uno di essi, di 39 anni, ancora presente sul posto, ha dichiarato di aver difeso sua cognata dall'aggressione del compagno, che con un coltello da cucina lo ha ferito al volto.

L'aggressore, resosi irreperibile, avrebbe sferrato una coltellata per poi darsi alla fuga. Gli agenti, visto che il ferito continuava a perdere sangue, hanno chiamato un'ambulanza ma, al momento di salirci, il 39enne, è andato in escandescenza, offendendo gli operatori e sputando sangue su di loro.

Il nigeriano è stato comunque trasportato a forza presso il pronto soccorso di Villa Scassi dove è stato medicato e giudicato guaribile in 15 giorni ed è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale. Sono in corso le indagini per giungere ad una esatta identificazione del presunto aggressore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellato per difendere la cognata, ferito sputa sangue contro i sanitari

GenovaToday è in caricamento