menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regione Liguria, da gennaio attivo il numero unico di emergenza

Ongi telefonata inviata agli attuali quattro numeri o al nuovo 112 metteranno i cittadini in contatto con la struttura preposta a soccorrerli

Importanti novità in arrivo a partire dal 24 gennaio 2017 per quanto riguarda la gestione delle emergenze. In un incontro in prefettura martedì 8 novembre è stato infatti presentato il nuovo servizio di 112 NUE (Numero Unico di Emergenza Europeo secondo il modello della centrale unica di risposta). 

Si tratta di un nuovo servizio introdotto dal Protocollo d’Intesa sottoscritto lo scorso 14 Settembre tra il Ministero dell’Interno e la Regione Liguria che raggrupperà le utenze di emergenza del 112 (Carabinieri), 113 (Polizia di Stato), 115 (Vigili del Fuoco) e 118 (Soccorso sanitario) che quindi confluiranno tutte in un’unica centrale di risposta, pur continuando ad essere operative. Sostanzialmente ogni telefonata di emergenza inviata agli attuali quattro numeri o al nuovo 112 metteranno i cittadini in contatto con la struttura preposta a soccorrerli nel tipo di necessità nella quale si trovano e la centrale unica di risposta della Liguria avrà sede a Genova, presso l’Ospedale San Martino.

Per la provincia di Genova il servizio prenderà avvio il 24 gennaio 2017 per le numerazioni 115+118 e il 14 febbraio 2017 per le numerazioni 112+113. Per le altre tre province si ipotizza di attivare il servizio per tutte le numerazioni insieme, a Savona il 7 marzo 2017, a La Spezia il 28 marzo e a Imperia il 18 aprile. 

All'incontro hanno partecipato il prefetto Fiamma Spena, l’assessore regionale alla sanità Sonia Viale, i prefetti delle province liguri, i questori, i comandanti provinciali dell’Arma dei Carabinieri e dei Vigili del Fuoco, i responsabili regionali e provinciali del Servizio 118. il comandante regionale del Corpo Forestale dello Stato, i comandanti provinciali della Guardia di Finanza e i rappresentanti delle Capitanerie di Porto di tutta la regione. A illustrare le caratteristiche e le funzionalità del sistema il dottor Alberto Zoli, direttore generale dell’Azienda Regionale Emergenza Urgenza della Regione Lombardia e componente della Commissione Consultiva presso la Conferenza delle Regioni e Province Autonome per l’attuazione del Numero di Emergenza Unico europeo, delegato a coordinare l’introduzione del NUE nella Regione Liguria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Riaperture dal 20 aprile, ci sono le condizioni»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento