Azzardo, ogni ligure gioca quasi 1.800 euro all'anno

Secondo i dati dei Monopoli di Stato nella nostra regione nel 2015 sono stati spesi un miliardo e 800mila euro tra gratta e vinci, scommesse e slot machine

La Liguria si conferma una delle Regioni con la spesa più alta per ogni abitante maggiorenne nel gioco d'azzardo secondo i dati forniti dai Monopoli di Stato che stimano una spesa di quasi 1.800 euro pro capite (1.780 per la precisione) all'anno nel 2015; un dato in crescita rispetto all'anno precedente con un totale di poco più di un miliardo e 800mila euro spesi tra gratta e vinci, scommesse e slot machine, dato che salirebbe fino ai 2 miliardi e mezzo considerando anche il gioco online. Complessivamente in Italia, nel 2015, sono invece 88 i miliardi di euro raccolti in Italia nel 2015, 14 dei quali solo in Lombardia, la "capitale" del gioco italiana.

Un dato sicuramente preoccupante che potrebbe però migliorare a partire dal 2 maggio 2017 quando scadranno il 90% delle licenze e a Genova, 5 anni dopo l'entrata in vigore della legge regionale, entrerà in vigore il nuovo regolamento comunale, che consentirà di modificare radicalmente la presenza delle sale da gioco in città e ridurre in maniera drastica il numero di slot machine all'interno di bar e e tabaccherie genovesi, inserendo vincoli di distanza da luoghi sensibili come chiese, scuole, case di riposo, stabilimenti balneari e impianti sportivi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A tal proposito ricordiamo anche la campagna "Non Azzardatevi" del Comune di Genova contro il gioco d'azzardo e la proliferazione di slot machine e videolottery nei bar e nelle tabaccherie che ha portato alla realizzazione, in collaborazione dell'agenzia creativa Yuri Magazine di una mappa interattiva che ha censito tutti i locali di Genova che hanno rinunciato a proporre il gioco d'azzardo all'interno dei propri locali. Una mappatura possibile grazie alla collaborazione di quasi 60 esercenti che hanno aderito al censimento (rigorosamente su base volontaria) e destinata a crescere: attraverso il  sito del Comune di Genova, chiunque lo desideri può aderire all'iniziativa inserendo i propri dati ed entrare a far parte dei pubblici esercizi "virtuosi" che hanno detto no al gioco d'azzardo e che campeggiano sulla mappa interattiva disponibile online. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto contromano in corso Europa, al volante non c'è nessuno

  • Aster assume, indetti tre nuovi bandi: come partecipare

  • Schianto in via Siffredi: addio a Simone, seconda giovanissima vittima in due giorni

  • Si tuffa a Punta Chiappa e batte la testa sugli scogli

  • Giovani turisti lombardi devastano Moneglia

  • Bar in bancarotta: imprenditore si finge dipendente e prende la disoccupazione

Torna su
GenovaToday è in caricamento