Liguria Pride, sabato la manifestazione: al braccio la fascia nera per Orlando

L'evento, patrocinato da Comune, Municipio Centro Est e Università, vedrà salire sul palco anche il rettore Paolo Comanducci. E durante la sfilata, un minuto di silenzio per la strage consumata negli Stati Uniti

La fascia nera al braccio in simbolo di lutto, e l’annuncio di un minuto di silenzio tra la musica, la festa e il divertimento per rendere omaggio alle vittime della tragedia di Orlando, dove 50 persone hanno perso la vita dopo che un uomo armato ha fatto irruzione in un club gay, il Pulse, aprendo il fuoco sulla massa di giovani che si stava divertendo: questa la risposta del Coordinamento Liguria Rainbow all’ennesima strage, questa volta di chiara matrice omofoba, avvenuta negli Stati Uniti, insieme con un appello a partecipare numerosi al Liguria Pride, l’iniziativa organizzata per sabato 18 giugno che segue lo Human Pride dello scorso anno e che quest’anno vedrà scendere in piazza le associazioni a tutela dei diritti Lgbt al grido di “All families pride”.

Uno slogan che nell’Italia della legge sulle unioni civili acquista ancora più importanza, perché, come spiegano da Liguria Rainbow, «un piccolo passo è stato fatto, ma ancora molto c’è da fare per arrivare finalmente a equiparare le coppie omosessuali alle famiglie. Ed è proprio per spingere chi si è già mobilitato per far sì che si rompesse il ghiaccio, ma anche per sensibilizzare chi ancora non ha fatto nulla, che scendiamo in strada per manifestare con musica, danze, colori e divertimento. Soprattutto alla luce di questa ennesima strage, perché alla violenza bisogna sempre rispondere con la vita».

Il Liguria Pride si inserisce nell’onda colorata che quest’anno ha coinvolto 20 città, tre in più rispetto allo scorso anno, e partirà sabato pomeriggio alle 16 con due carri coloratissimi, uno in più rispetto all’anno scorso, da Palazzo del Principe, per attraversare le vie del centro e approdare ai giardini di Brignole, dove verrà allestito un palco su cui i rappresentanti delle associazioni terranno un comizio insieme con Paolo Comanducci, rettore dell’Università di Genova, che ha dato il patrocinio alla manifestazione insieme con Municipio Centro Est e Comune, mentre dalla Regione «ancora tutto tace»

VIDEO | Musica, colori e riflessione per il Pride all'ombra della Lanterna

La sfilata passerà in via Balbi, arriverà in via Bensa e supererà largo Zecca per poi sostare in piazza Corvetto, dove la musica verrà simbolicamente spenta per un minuto per ricordare le vittime di Orlando. La stessa cosa che è avvenuta questa mattina durante tutte le commissioni di laurea: «La richiesta è arrivata da una docente e il rettore l’ha immediatamente accolta», ha spiegato Isabel Fanlo y Cortes, professoressa e presidente della Commissione pari opportunità di Unige, che ha ricordato come l’ateneo genovese lo scorso anno abbia attivato il libretto di genere, il badge che possono richiedere tutti gli studenti che stanno affrontando un percorso di transizione sessuale, e l’ulteriore impegno nella promozione di iniziative contro ogni forma di discriminazione con l’istituzione di un corso interfacoltà su ‘Introduzione agli studi di genere”.

«Vogliamo che sia sì un’occasione per stare insieme, divertisti e socializzare, ma anche per riflettere e far capire, tramite tutte le nostre reti, che l’incontro, la conoscenza, spesso sono sufficienti ad abbattere le barriere», ha spiegato Laura Guidetti di Rete di donne per la politica, mentre Simone Castagno di Famiglie Arcobaleno Liguria ha ricordato che «lo scorso anno una delegazione lgbt di Columbus, in Ohio, città gemellata con Genova, è venuta in visita alla città, e i membri sono rimasti stupiti dell’arretratezza del nostro impianto legislativo, mettendoci anche in guardia contro la crescita di aggressività». 

Appuntamento dunque sabato 18 giugno alle 16 per una manifestazione che vede la partecipazione di decine di associazioni sparse sul territorio, animata dal corpo di ballo di The Zenaswingers che si scatenerà in coreografie lindy-hop. Terminati i comizi nei giardini di Brignole, la festa si trasferirà quindi al Banano Tsunami del Porto Antico per proseguire con danze e musica firmate Hot Vibes. L’evento, completamente autofinanziato, sarà preceduto dall’ultimo aperitivo di raccolta fondi organizzato il 16 giugno al bar La Superba di piazza De Ferrari, un’ulteriore occasione per ricordare le vittime del massacro di Orlando.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

  • Antiche tradizioni: cos'è il "ragno genovese"?

  • «L'ho trovato, vedrai che non succederà più»: arrestato l'aggressore di Giuseppe Carbone

Torna su
GenovaToday è in caricamento