Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Via Rezza

Lavagna: ladri giocano a "nascondino" con la polizia, ma finiscono in manette

Doppio tentato furto in via Rezza, a Lavagna, dove tre ladri sono stati visti mentre si arrampicavano su un muro. Da qui è scattato l'inseguimento, ma alla fine i tre sono finiti in manette

Un tentato furto a Lavagna con tanto di inseguimento da film, o meglio, da "nascondino". Questo quello che è avvenuto ieri sera in via Rezza dove una volante del Commissariato Chiavari è intervenuta dopo la segnalazione di tre persone che si stavano arrampicando su un muro per accedere ad un appartamento.

Avvicinandosi al luogo dell’intervento, gli operatori sono stati informati che i tre, scesi nuovamente in strada dal terrazzo, si erano spostati nella vicina piazza Petrini. È qui che i poliziotti sono riusciti a scorgere i soggetti che tentavano di nascondersi tra le auto in sosta e che, alla vista della volante sono fuggiti verso via Cesare Battisti prendendo strade diverse ma sempre nella stessa direzione.

I due agenti si sono posti all’inseguimento dei tre a piedi, cercando di accerchiarli da due direzioni diverse. Ad un certo punto i tre si sono arrampicati sul tetto di un’abitazione, sempre seguiti dai poliziotti e si sono calati in un cavedio, rifugiandosi in un vano bagno convinti così di eludere le ricerche.

Gli operatori però li hanno raggiunti e bloccati, conducendoli in Commissariato, dove sono stati identificati come tre cittadini albanesi di età compresa tra i 21 e i 24 anni. Durante la fuga uno dei fuggitivi ha tentato di sbarazzarsi di una borsa che, recuperata, risultava contenere al proprio interno due grossi cacciaviti, una pinza e due paia di guanti.

Tornati sul luogo della segnalazione gli operatori hanno potuto constatare che la rete di protezione della terrazza era stata piegata, la serranda sollevata e bloccata, mentre all’interno appariva tutto in ordine. A poche centinaia di metri di distanza un secondo appartamento era stato oggetto di un tentativo di furto e, anche in tale circostanza, i testimoni avevano notato la presenza di tre individui la cui descrizione corrispondeva ai tre fermati. Per tale motivo questi ultimi sono stati tratti in arresto in concorso per il reato di tentato furto in abitazione. Per questa mattina è previsto il giudizio con rito direttissimo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavagna: ladri giocano a "nascondino" con la polizia, ma finiscono in manette

GenovaToday è in caricamento