menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ruba porticina del tabernacolo dall'altare di una chiesa, poi si pente e lo restituisce

L'uomo, rintracciato dai carabinieri, è stato convinto a riportare il prezioso manufatto trafugato dalla parrocchia di Santa Maria del Ponte: convinto dai militari, lo ha riconsegnato

È entrato in chiesa approfittando dell’assenza di persone, si è diretto vero l’altare e ha letteralmente scardinato la porticina di un antico tabernacolo in legno e oro zecchino, fuggendo poi con il bottino.

È successo lo scorso 25 gennaio a Lavagna, nella chiesa di Santa Maria del Ponte, autore del furto un 57enne residente alla Spezia che è stato identificato e rintracciato grazie alle telecamere di sorveglianza installare in chiesa.

L’occhio elettronico ha infatti ripreso tutto, e ha consentito ai carabinieri di Lavagna, avvisati dal parroco, di avviare le indagini e risalire alla sua identità. Rintracciato nelle ore seguenti e convocato in caserma, davanti ai carabinieri si è pentito, e qualche ora dopo è tornato con il prezioso manufatto consegnandolo ai militari, che l’hanno restituito alla parrocchia.

Nei prossimi giorni la porticina potrà essere ricollocata al suo posto. Il ladro è stato denunciato in stato di libertà per il reato di furto aggravato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Coronavirus

Ristorante aperto: «Siamo una mensa», ma scattano le multe

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento