menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Eroina e crack nella cassetta delle lettere, un arresto e una denuncia

A finire in manette è stato un 35enne. Il suo coinquilino è stato denunciato. In casa in via del Lagaccio sono stati trovati 1.770 euro

La polizia ha arrestato un 35enne senegalese per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente e denunciato il suo coinquilino, un connazionale 24enne, per concorso nella detenzione. La squadra investigativa del commissariato Prè da qualche giorno stava osservando i movimenti del 35enne, già notato in centro storico, il quale sembrava effettuare strane consegne presso la scalinata tra via Avezzana e via del Lagaccio.

Intorno alle 23.30 di mercoledì 19 giugno 2019 un'auto si è fermata davanti all'abitazione del pusher; quest'ultimo, uscendo subito di casa, ha fatto segno all'acquirente di seguirlo nella scalinata. A scambio avvenuto i poliziotti hanno fermato lo spacciatore con 130 euro in tasca e si sono fatti condurre presso la sua dimora.

In casa sono stati trovati altri 1.770 euro, un bilancino e materiale da confezionamento. Altri sacchettini in cellophane e 270 euro in contanti sono stati trovati nella stanza del coinquilino. Una piccola chiave scovata dagli agenti ha aperto la cassetta della posta dei due: all'interno sono state rinvenute 20 dosi di crack e 36 dosi di eroina.

Il 35enne, già gravato da precedenti per spaccio di droga, è stato trasferito nel carcere di Marassi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Coronavirus

Coronavirus: altri 15 decessi, il più giovane aveva 61 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento