Ladro seriale di profumerie fermato dopo un colpo da quasi tremila euro

Decisive le immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza di un negozio di via XX Settembre

Gli agento della polizia locale del Primo Distretto hanno arrestato un saccheggiatore seriale di profumerie. L'ultimo colpo, in un negozio di via Venti Settembre, aveva fruttato al ladro un bottino di 2624 euro ed era stato messo a segno pochi giorni fa.

I responsabili del negozio, una grande profumeria del centro, si erano accorti di tutto quando ormai si era già allontanato, ma le telecamere interne avevano ripreso il saccheggio degli scaffali. Il video era stato consegnato, insieme alla denuncia, agli uomini del I Distretto territoriale della polizia locale, che ha una propria squadra dedicata al contrasto dei reati predatori in centro.

Proprio gli uomini di quella squadra, che avevano visto i filmati, hanno riconosciuto il ladro mentre "puntava" di nuovo lo stesso esercizio commerciale indossando lo stesso abbigliamento del colpo messo a segno qualche giorno prima e portando a tracolla la stessa borsa, quella dove aveva fatto sparire i preziosi profumi. L'uomo, risultato poi di origine ucraina, si era fermato davanti alla porta del negozio fingendo di telefonare e osservando, in realtà, i movimenti che avvenivano all'interno per individuare il momento più opportuno per colpire.

In pochi minuti, sempre fingendo di parlare al cellulare, si è spostato davanti a un'altra profumeria e, poi, davanti a un grande magazzino, ma in entrambi i casi ha deciso di allontanarsi perché sulla porta erano presenti gli addetti privati alla sorveglianza. Gli agenti, che nel frattempo avevano chiesto l'ausilio dei colleghi in divisa, lo hanno fermato per l'identificazione e lo hanno trasportato presso la sede della polizia locale di piazza Ortiz dove, nel reparto Giudiziaria, è recentemente stato installato il macchinario per la fotosegnalazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ladro aveva una serie di precedenti per furto e rapina, inoltre era destinatario di un ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal Tribunale di Torino. È risultato anche irregolarmente presente in Italia. È stato quindi denunciato per il furto e per l'inosservanza alle normative sull'immigrazione e portato in carcere a Marassi a disposizione dell'Autorità Giudiziaria

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genoa, cinque nuovi acquisti per Maran

  • Violenza sessuale in ospedale, ausiliario approfitta di una paziente in anestesia

  • Coronavirus, caso positivo al Liceti di Rapallo, classe in quarantena

  • 'Boom' di accessi ai pronto soccorso, ambulanze ferme al Galliera

  • Covid-19, Bassetti: «Con questo virus conviveremo per i prossimi anni»

  • Coronavirus: aumento di casi nel centro storico di Genova, ma nessun cluster

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento