Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca

Rubavano sulle auto in sosta in A10: con loro, un dispositivo che impediva la chiusura dei veicoli

Gli autori dei furti, individuate le vittime presso le aree di servizio autostradali, le pedinavano all’interno dei locali e poi utilizzando dispositivi che impedivano la chiusura dei veicoli (jammer) facevano razzia dei beni contenuti nel bagagliaio e nell’abitacolo

La Polizia Stradale di Genova, coordinata dalla Procura di Savona, ha eseguito 6 custodie cautelari in carcere dopo aver scoperto un gruppo di ladri che rubava dai bagagliai e dagli abitacoli delle auto ferme nelle aree di servizio dell'autostrada A10.

Tutto inizia da due episodi di furto aggravato in un’area di servizio di Varazze ai danni di veicoli in sosta nel parcheggio dell’autogrill. Gli autori dei colpi, sei cittadini stranieri pluripregiudicati, si erano poi dileguati.

Le indagini della Stradale di Genova ha accertato che la banda agiva con precisa ripartizione dei ruoli e tecniche consolidate. In particolare, gli autori dei furti, individuate le vittime presso le aree di servizio autostradali, le pedinavano all’interno dei locali commerciali, e poi utilizzando dispositivi che impedivano la chiusura dei veicoli (jammer) facevano razzia dei beni contenuti nel bagagliaio e nell’abitacolo. Pochi e rapidi movimenti, dopodiché fuggivano.

Le indagini coordinate dal sostituto procuratore Bolla (Procura di Savona), hanno consentito l’emissione da parte del Gip del Tribunale di Savona di 6 ordinanze di misura cautelare in carcere a carico di altrettanti soggetti. Di questi sei arresti, quattro sono stati eseguiti nelle prime ore di mercoledì 26 maggio nelle province di Lodi e Milano dove si trovava parte della banda. Due componenti invece sono attualmente irreperibili sul territorio nazionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubavano sulle auto in sosta in A10: con loro, un dispositivo che impediva la chiusura dei veicoli

GenovaToday è in caricamento