menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Istituto Idrografico della Marina, necessaria nuova collocazione

Lorenzo Pellerano (Lista Biasotti): "Occorre trovare al più presto una nuova sede più funzionale per l'Istituto Idrografico,una sede che consenta maggiori sinergie con il tessuto economico e scientifico della città"

Questa mattina in Consiglio regionale Lorenzo Pellerano della Lista Biasotti ha discusso l’interpellanza con cui chiede rassicurazioni sulla permanenza a Genova dell’Istituto Idrografico della Marina.

La sede attuale dell’Istituto a Forte San Giorgio, non risponde più ai requisiti richiesti ad un moderno stabilimento di lavoro ed occorre individuare una nuova collocazione. L’Istituto, organo cartografico dello Stato, ha il compito di produrre la documentazione nautica ufficiale nazionale, e ricopre un ruolo fondamentale nel settore nautico.

“Prima di tutto - esordisce Pellerano - vorrei rimarcare, per l’ennesima volta, il ritardo con cui questa Giunta risponde alle istanze sollevate in Consiglio regionale. IL tema dell’ individuazione di una nuova sede per l’Istituto Idrografico della Marina è stato affrontato oltre che da questo Consiglio regionale, anche in Parlamento, dall’On. Biasotti ed in Provincia di Genova dal Consigliere del PDL Bianchini. Ed entrambi, pur avendo presentato l’interrogazione successivamente a quella del nostro gruppo, hanno già avuto risposta. La Giunta ha fatto passare quasi sei mesi prima di dare una risposta ad un problema, purtroppo, serio ed urgente, che tocca non solo i quasi 300 lavoratori che operano all’interno dell’Istituto, ma anche la nostra città, che non può permettersi di perdere una tale eccellenza.”

“Occorre - continua Pellerano - trovare al più presto una nuova sede più funzionale per l’Istituto Idrografico, una sede che consenta di realizzare maggiori sinergie con il tessuto economico e scientifico della città e che consenta di rafforzare la presenza della Marina Militare nel principale porto italiano, sviluppando quelle competenze della marineria che sono trainanti per l’economia locale.

E’ confortante sapere che la Regione sia assolutamente interessata a salvaguardare la presenza dell’Istituto a Genova e visto che il Presidente della Provincia Repetto ha dichiarato che “la palla è passata alla Regione”, auspichiamo che questa mantenga gli impegni e faccia il possibile per individuare il sito più adatto. Considerata, poi- conclude Pellerano - l’unità d’intenti emersa da tutte le risposte avute nelle varie sedi, ed in particolare il sostegno espresso dal Governo, ci auguriamo che la Regione riesca ad instaurare una fattiva collaborazione con tutti i soggetti interessati: Marina Militare, Provincia e Comune".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento