Iren gas chiude il pronto intervento notturno

USB denuncia con forza che la privatizzazione del servizio pubblico porta inevitabilmente disastri ai cittadini e profitto solo alle imprese

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

USB denuncia con forza che la privatizzazione del servizio pubblico porta inevitabilmente disastri ai cittadini e profitto solo alle imprese.
IREN GAS ha annunciato di eliminare la squadra notturna di pronto intervento per le emergenze gas, senza prendere in considerazione gli innumerevoli interventi svolti ogni anno su una rete vecchia in molte sue parti ed in un territorio con caratteristiche particolari come quello genovese.

Anche la rete idrica, con le ripetute rotture che si sono verificate, conferma le condizioni disastrose poiché non vengono fatti adeguati investimenti sugli impianti ma solo riparazioni urgenti.

Il cittadino deve riflettere e prendere coscienza che tutto quanto costruito con i soldi pubblici deve rimanere tale con un unico obbiettivo: garantire un servizio utile ed efficiente per la collettività e non profitto per pochi.

Questa scelta ricade anche sul lavoro dei Vigili del Fuoco, già pesantemente sotto organico, che saranno ancora di più costretti a sopperire alle carenze strutturali di una città abbandonata, aumentando ulteriormente i tempi di intervento con la conseguente diminuzione del livello di sicurezza e tempestività del soccorso.

USB rifiuta e si oppone alla svendita delle imprese pubbliche per costruire un percorso diverso dove il cittadino ed il lavoratore mantengano un servizio pubblico efficiente dove scuola, sanità, sicurezza e salvaguardia ritornino ai legittimi proprietari: IL CITTADINO e LAVORATORE.

Torna su
GenovaToday è in caricamento