Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca

Iren, appalti truccati: dirigenti arrestati fra Genova e Parma

Vincevano appalti per la rete gas a Genova e in provincia, ma eseguivano i lavori senza rispettare i capitolati, grazie alla complicità di alcuni dirigenti dell'azienda appaltatrice che ricevevano in cambio buoni benzina e viaggi

Genova - Vincevano appalti per la rete gas a Genova e in provincia, ma eseguivano i lavori senza rispettare i capitolati, grazie alla complicità di alcuni dirigenti dell'azienda appaltatrice che ricevevano in cambio buoni benzina e viaggi.

Con l'accusa di frode in pubbliche forniture e corruzione la magistratura genovese ha emesso 5 custodie cautelari in carcere, 2 agli arresti domiciliari e un obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Per conoscere i nomi degli arrestati clicca qui.

Sono state eseguite 32 perquisizioni in aziende e abitazioni in Sicilia, Emilia, Piemonte, oltre che in Liguria. L'operazione è stata condotta dalla guardia di finanza. Due gli appalti finiti nel mirino della magistratura, entrambi da 2,5 milioni. Le persone denunciate sono 38.


Sono della società Iren gli appalti su cui due aziende di Catania e Genova compivano lavori senza rispettare i capitolati. Iren è una multiutility quotata in Borsa ed opera nei settori dell'energia elettrica e termica, del gas e nella gestione dei servizi idrici integrati, in quelli ambientali e nei servizi per le pubbliche amministrazioni. Iren é una holding industriale con sede direzionale a Reggio Emilia e sedi operative a Genova, Parma, Piacenza e Torino (Ansa).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Iren, appalti truccati: dirigenti arrestati fra Genova e Parma

GenovaToday è in caricamento