menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

X Box One a 169 euro, l'etichetta col prezzo è fatta in casa

Si è presentato alle casse dell'Ipercoop di Bolzaneto con una scatola contenente una consolle “X Box One”, del valore di 499 euro, prezzata però a 169 euro. La cassiera si è insospettita e l'uomo è finito nei guai

Ieri, una volante dell’ufficio prevenzione generale è stata inviata in via Romairone, presso l’Ipercoop di Bolzaneto, per una segnalazione di furto. Sul posto gli agenti hanno preso contatto con gli addetti alla vigilanza che hanno riferito di essere intervenuti su richiesta di una cassiera in merito a un acquisto che presentava delle incongruenze.

Poco prima, infatti, si era presentato alle casse un genovese di 39 anni con una scatola contenente una consolle “X Box One”, del valore di 499 euro, prezzata però a 169 euro, valore di un altro modello in vendita. Insospettita, la dipendente ha contattato il responsabile del reparto di elettronica.

I poliziotti intervenuti hanno constatato che l’etichetta riportante il prezzo sulla confezione presentata alle casse era stata prodotta artigianalmente, differendo dall’originale per dimensioni, caratteri e numeri.

Il 39enne, da subito apparso agitato, ha iniziato a intimorire il personale dell’ipermercato con eventuali ripercussioni legali, in quanto a suo dire era stato trattenuto senza una giusta ragione.

Accompagnato presso gli uffici della questura, l’uomo ha continuato a mantenere un atteggiamento ostile, minaccioso e irriguardoso nei confronti del personale in divisa, tanto da essere denunciato per i reati truffa, minacce, oltraggio a Pubblico Ufficiale e inosservanza all’ordine dell’Autorità, in quanto si rifiutava di sottoporsi ai rilievi foto-dattiloscopici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, focolaio all'ospedale Galliera

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento